Skip to content

Guido Di Palma

Si è laureato al DAMS dell’Università di Bologna con una tesi in storiografia dello spettacolo con Fabrizio Cruciani e Claudio Meldolesi. Ha conseguito un dottorato di ricerca in etnoantropologia  “mito rito e spettacolo” con Luigi L. Lombardi Satriani. E’ stato programmista regista presso la Sede Regionale Siciliana della RAi e dal 1983 al 1987 responsabile della sezione audiovisivi del Centro Teatro Ateneo.
Ha lavorato presso il Laboratorio Teatrale Universitario dell’ Università di Palermo  e ha collaborato con il giornale “L’Ora di Palermo alla pagina culturale e come critico musicale. Ha insegnato storia dello spettacolo in varie Accademia di Belle Arti italiane tra cui Brera e Urbino. Ha lavorato a lungo presso la cattedra di Metodologia della Critica dello Spettacolo all‘Università di Roma La Sapienza. E‘ stato professore a contratto all‘Università di Tor Vergata e ha insegnato antropologia del teatro presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell‘Università di Roma “La Sapienza” nell‘ambito del corso di laurea in Teorie e pratiche dell‘ antropologia.
Per dieci anni ha tenuto l’insegnamento di storia della regia all‘Accademia Nazionale d‘Arte Drammatica Silvio d‘Amico;  dal 2006 al 2012 ha fatto parte del Consiglio Accademico partecipando attivamente al rinnovamento dell’ Accademia. E’ uno degli estensori del nuovo statuto e ha contribuito in modo determinare a elaborare le declaratorie e gli ordinamenti didattici delle scuole di regia, recitazione e, in particolare, della scuola del teatro di figura. È stato direttore del diploma specialistico in Pedagogia Teatrale. Fa parte del Consiglio Direttivo del Centro Teatro Ateneo dell’ Università di Roma “Sapienza”.
Collabora con varie riviste scientifiche ed ha partecipato a diversi convegni internazionali. Tra i suoi interessi i legami della cultura orale con il teatro e con i sistemi di trasmissione dei saperi performativi, coltivati anche in seno al gruppo internazionale di ricerca “Spectacle vivante e sciences humaines” della Maison de Sciences de l’Homme di Parigi. Attualmente studia le pratiche attoriali nel teatro popolare, nel teatro di figura e nel teatro di regia. Si occupa, inoltre, dell’uso delle tecnologie audiovisive e dei new media nei sistemi museali, nella didattica e nella ricerca sul teatro e lo spettacolo.
Tra le ultime pubblicazioni:
Dario Fo und die italienische Theatertradition, in “Akteure und ihre Praktiken im Diskurs. Aufsätze”, Universitätsverlag2012;
Pensare lo spettacolo, Michele Galdieri tra Eduardo e Totò, Bulzoni, 2012;
I cartelloni dell’opera dei pupi di area palermitana, Lulu, 2011;
Corps Du Théâtre / Il Corpo Del Teatro. organicité, contemporanéité, interculturalité / organicità, contemporaneità, interculturalità, in collaborazione con U. Birbauner e M. Hüttler, Verlag Lehner Hollitzer Wissenschaftsverlag, 2010;
Antonio Clemente, in società de Curtis e in arte Totò, Biblioteca Teatrale, 2010;
Peter Brook e la scena: dallo spazio della composizione allo spazio di relazione(1945-1962), Culture teatrali, 2006;
Un testimone dell‘ apocalisse, tradizione e invenzione nella fabulazione di Ascanio Celestini, in “L‘invenzione della memoria, il teatro di Ascanio Celestini”, Il Principe Costante, 2005;
Tra i documentari  realizzati recentemente: due dvd su Mimmo Cuticchio, La spada di Celano e  Gran duello di Orlando e Rinaldo per amore della bella Angelica con un ricco apparato critico (2011) e il breve documentario Bruno Leone, teatro di strada, due frammenti (2011).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: